WebTVSeguici

Meeting in Italia per LIFE-FLAREX

Tavola rotonda Boostalps a Milano
4° meeting a Città Studi Biella

CittaStudi
CittaStudi


Nel mese di dicembre 2018 il consorzio LIFE-FLAREX si è riunito in Italia per partecipare alla tavola rotonda di Boostalps a Milano e al 4° meeting a Biella.

A Boostalps, rappresentanti del Polo di innovazione tessile (Pointex- cluster italiano) e ci AEI Tèxtils hanno partecipato alla sessione di lavoro finalizzata ad individuare sinergie tra l’industria tessile e quella automobilistica per il futuro, tema molto caro il consorzio LIFE-FLAREX.

E a seguire si è svolto a Biella, presso il polo universitario di Città Studi- ente gestore di Pointex, il 4° meeting del consorzio per esaminare nel dettaglio lo stato di avanzamento di tutte le attività progettuali. Vari temi sono stati affrontati in modo molto approfondito; in special modo, la sperimentazione in laboratorio dei diversi ritardanti di fiamma ha evidenziato le potenzialità di alcuni di essi. I risultati complessivi saranno disponibili alla fine di febbraio con le prime sperimentazioni industriali fatte nella prima metà del 2019. Diverse aziende hanno già confermato la loro disponibilità per la sperimentazione, tra cui Bonditex e Pertex in Spagna, Tintoria Finissaggio 2000 e Finistampa Giordanetto in Italia.

Un altro importante argomento discusso durante il meeting è stato il piano strategico per promuovere l’impiego di agenti chimici meno dannosi nei processi di finissaggio tessile. Si è deciso di definire una strategia comune per tutte le regioni coinvolte nel progetto e di cercare sinergie locali con i programmi e gli enti preposti presenti. È importante tener conto delle buone pratiche e delle esperienze che le imprese possono apportare al progetto al fine di realizzare una concreta diffusione che possa coinvolgere altre imprese da seguire e guidare.

Infine, il meeting prevedeva un’analisi delle varie attività di diffusione e comunicazione che sono state realizzate durante la prima metà del progetto. È degna di nota la presentazione del progetto in varie conferenze internazionnali, tra cui ECOFRAM, SETAC, avniR e l’8° conferenza internazionale sulla ricerca applicata nel tessile.