WebTVSeguici

Grande successo per la missione in Colombia del cluster EU-TEXTILE2030

EU-TEXTILE2030 è stato in Colombia (a Medellin) per la sua prima missione commerciale, dal 24 al 26 luglio in concomitanza con Colombiamoda 2018 + Textiles2, una delle più grandi fiere commerciali del settore tessile in America Latina, con espositori provenienti da 56 paesi.

EU-TEXTILE2030 era presente alla fiera commerciale con uno stand di 27 mq, collocato nel padiglione verde dell’area Textiles2, dedicata al tessile tecnico e ha portato in visione più di 30 prodotti innovativi dei membri dei 7 cluster di EU-TEXTILES2030.

I quattro cluster europei che hanno partecipato alla missione sono stati AEI Tèxtils (Catalogna) come capo della missione, Techtera (Auvergne-Rhône-Alpes), Up-tex/Clubtex (Hauts-de-France) e il cluster tessile portoghese. Insieme ai rappresentanti dei cluster erano presenti anche 16 imprese, due delle quali associate a AEI Téxtils.

Il primo giorno, il team di progetto ha visitato il dipartimento tessile dell’Università Pontificia Bolivariana, che ha numerosi istituti dedicati all’industria tessile. Il giorno seguente si è svolto un incontro con INEXMODA, l’organizzatore di Colombiamoda 2018, per discutere sulle potenzialità future del settore in Colombia e delineare potenziali opportunità di collaborazione a sostegno del settore.
Il terzo giorno EU-TEXTILE2030 ha partecipato ad alcuni incontri con i soggetti strategici del Tavolo Tessile colombiano: il SENA (servizio di formazione nazionale) e ACOLTEX (associazione nazionale dei professionisti tessili colombiani). Il gruppo è stato invitato a presentare anche alcune iniziative in fase di realizzazione nei rispettivi Paesi. La sessione è stata organizzata dal Programa de Transformación Productiva del Ministero dell’Industria, Commercio e Turismo del Governo della Colombia con il supporto del Red Cluster Colombia.
Il giorno successivo hanno visitato la Fabricato, il più grande produttore di Denim del Paese, per poi spostarsi presso il centro nazionale di formazione SENA e visitare i suoi diversi laboratori tessili.
L’ultimo giorno i rappresentanti di EU-TEXTILE2030 hanno incontrato la direzione di RUTA N, l’agenzia locale per l’innovazione, e hanno visitato il centro nazionale di nanotecnologia. Lo stesso pomeriggio, il team ha visitato ExpoFaro, una società specializzata nel finissaggio e nella produzione di jeans, principale fornitore di marchi rinomati quali Diesel e Levi’s.

Josep Casamada, Project Manager di AEI Tèxtils, ha avuto modo di intervenire in una conferenza, davanti a più di 1.000 esperti, sul tema: “Sostenibilità ed economia circolare: un’opportunità per aumentare la competitività dell’industria tessile”. Si è parlato di cluster e di esempi di economia circolare applicata dai membri (come Manufacturas Arpe o SEAQUALTM, produttore di fili ottenuti da rifiuti riciclati recuperati dal mare), senza dimenticare i due progetti europei legati a tematiche ambientali MIDWOR-LIFE e LIFE-FLAREX.
A seguire, Karine Wallois di Up-Tex/Clubtex, ha presentato il progetto europeo RETEX a cui il cluster partecipa, che ha l’obiettivo di implementare l’economia circolare nel settore tessile attraverso il riciclo e la progettazione sostenibile.

Le conferenze sono disponibili a questo link

L’intervista a Josep Casamada di UPB, organizzatore insieme a INEXMODA del padiglione Conoscenza, è disponibile cliccando qui